• Magliette… da Dio!

    by  • 29 marzo 2009 • Marketing e Pubblicità, Pensieri e parole, Religione • 7 Comments

    Il trinomio “calcio+religione+magliette” sembra non andare mai in crisi. Messaggi, citazioni e interviste continuano a creare curiosità intorno a questo interessante fenomeno.


    Il caso più recente è quello di Nicola Legrottaglie, difensore della Juventus, che ha accompagnato il suo pensiero sull’omosessualità e relativa citazione della Bibbia a suo sostegno, con una dichiarazione di amore e appartenenza a Gesù stampata sulla sua maglia. Non solo “Io appartengo a Gesù” ma anche “Gesù vive” di qualche mese fa per comunicare e diffondere un credo del quale lui e altri giocatori appartenenti agli Atleti di cristo (movimento nato in Brasile nel 1984), si sono fatti portatori.
    Gli fa compagnia il giocatore del Milan Kakà, con le sue magliette “I belong to Jesus”, “Dio è fedele” e “Gesù ti ama”.

    Alla loro uscita hanno fatto seguito articoli, critiche e proteste riguardanti i temi proposti di volta in volta, a conferma del fatto che quando un giocatore usa una maglietta per dire qualcosa lo fa sapendo che il suo effetto va ben oltre la durata di quella specifica partita.
    Meno rumore ma identica curiosità ci fu per Márcio Amoroso Dos Santos che nel 1999 scrisse a mano sulla sua maglietta “Grazie Dio” dopo i tanti goal segnati con l’Udinese e per Adriano, attaccante dell’Inter, che nel 2005 prese direttamente dalla Bibbia un versetto della lettera ai Filippesi “Io posso ogni cosa in Colui che mi fortifica“ e la mostrò puntando gli indici al cielo.

    L’indubbio ruolo di “media” rappresentato dalle t-shirt, viene quindi confermato e direi rafforzato, in un panorama, come quello della comunicazione, sempre nuovo e in continuo cambiamento, fino al punto di vedere una raffinata forma di pubblicità occulta a favore dei jeans Jesus, nella maglietta indossata da Kakà.
    Ipotesi neanche tanto lontana visto che in libreria è già in vendita proprio il libro, udite udite, di Legrottaglie sulla sua fede ritrovata.
    Cose dell’altro mondo! :)

     

    Post correlati:

    7 Responses to Magliette… da Dio!

    1. 29 marzo 2009 at 17:04

      Devo dire che racconti un mondo per me completamente sconosciuto: non seguo il calcio (se non quando il mio ragazzo guarda le partite della Roma, e anche lì non è che seguo proprio…), quindi non sapevo nulla di questo moto cattolico che ha preso piede nel mondo dei calciatori. Mi viene da pensare che se è vero che le vie del signore sono “infinite”, mi piacerebbe che diventassero presto finite.

    2. LVP
      29 marzo 2009 at 22:51

      @koralyn

      non sapevo che avessi un ‘ragazzo’… credevo che avessi un uomo, un dentista, un fisioterapista, un cuoco, un giardiniere, ma un ragazzo no, proprio non lo sapevo!

      @klauser

      http://www.randsinrepose.com/

      …già avevo smesso di guardare il calcio da tempo, poi con questa recrudescenza cattolica mi hanno scoraggiato definitivamente!

    3. 30 marzo 2009 at 09:01

      Magarì ìl Ratzìnger dovrebbe ìndossare una t-shìrt ìnvece dì sparare tante boìate…. XD

      Felìce settìmana bel creatìvone… e bacì t-shìrtosì a valanghe….

      ;o)

    4. klauser
      30 marzo 2009 at 14:47

      Credo che tra un po ‘arrivera un fulmine dal cielo direttamente sul questo blog!!! :D

      @Koralyn

      Non credo che succederà, almeno per ora, e queste magliette lo dimostrano, in quanto testimonanza di propaganda e marketing. Chissà che effetto farà sui giovani.

      @LVP

      Dai non è che tutti i calciatori sono uguali!

      Magari qualcuno ti potrebbe far diventare ultras della curva sud! :)

      Appena posso vado nel sito che mi hai indicato

      @Aps

      Il Papa in t-shirt sarebbe una cosa fichissima. Magari una t-shirt aderente e bianca, tanto per nn cambiare troppe cose insieme.

      Tu che maglietta gli regaleresti???

      Baci anche a te :)

    5. 3 aprile 2009 at 15:23

      Una con scrìtto…

      “Devo contare fìno a mìlle prìma dì sparar cazzate…”

      XD

      Bacì t-shìrtosì…

      :o ))))

    6. klauser
      4 aprile 2009 at 16:24

      Oppure

      “devo contare fino a… 2009”

      :) ))

    7. 17 maggio 2009 at 22:03

      gesù è il signore pace le grottaglie che dio ci benedica in eterno

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *