• God bless America

    by  • 2 maggio 2010 • Pensieri e parole, Società e costume, Solidarietà e sensibilizzazione • 2 Comments

    Dopo l’uragano Katrina un altro disastro, questa volta causato dall’uomo, colpisce il Sud degli Stati Uniti d’America e una T-shirt mi fa capire quanto sia importante aver la forza di sperare.


    Succede che all’improvviso una grande macchia di petrolio minacci la tua vita, le tue abitudini e i tuoi sogni. Ho sentito alcune persone, colpite direttamente da questa catastrofe, parlare impaurite di un futuro a rischio. Una di loro indossava questa t-shirt con la frase “God bless America”, dedicata in origine all’attentato del 2001 alle Twin Towers di New York.
    Succede così che durante un’intervista, anni di storie e sentimenti si sovrappongano sul cotone di una maglietta.

    Qui il filmato intero.

     

    Post correlati:

    2 Responses to God bless America

    1. utente anonimo
      5 maggio 2010 at 11:58

      Non riesco a capacitarmi: un paese che si e' messo in ginocchio da solo, le lobby finanziarie che fanno il cattivo tempo bellamente ed i cittadini ancora conservano il sogno americano.

    2. klauser
      7 maggio 2010 at 08:15

      …da wikipedia:

      “Si definisce malattia autoimmunitaria (o malattia autoimmune) un'alterazione del sistema immunitario tale da comportare lo sviluppo di risposte immuni dirette contro componenti dell'organismo ("self") in grado di determinare un'alterazione funzionale o anatomica del distretto colpito. Il concetto di malattia autoimmune infatti non coincide con quello di reazione autoimmune, dato che quest'ultimo fenomeno biologico è in realtà estremamente frequente nell'ambito delle normali funzioni di difesa assolte dal sistema immunitario; l'elemento distintivo della malattia autoimmune è piuttosto l'incapacità del sistema immunitario di spegnere i processi diretti contro il self al termine di una fisiologica risposta infiammatoria o di prevenirne lo sviluppo al di fuori di essa. Il processo di attacco autoimmune contro antigeni del self può essere confinato a singoli distretti, tessuti, organi o apparati o avere ricadute dirette o indirette sull'intero organismo (malattia sistemica).”

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *