• Maglie e strategie del cuore

    by  • 5 aprile 2018 • Marketing e Pubblicità, Sport, Vintage e storiche • 0 Comments

    Mastercard con 22 Lingue e Dacia Italia insieme all’Udinese Calcio con The Auction. Due campagne di comunicazione non convenzionale che testimoniano l’inossidabile legame tra pubblicità, calcio e magliette.

    A legare, in entrambe le iniziative, il mondo della pubblicità con quello del calcio sono ovviamente le maglie e i giocatori delle squadre in campo, che diventano gli strumenti ideali per veicolare i valori dei marchi coinvolti.
    Seppur con obiettivi strategici e concept creativi differenti che portano in campo, nel caso di Mastercard, due squadre inventate per l’occasione e composte da calciatori amatoriali, mentre per Dacia e Udinese Calcio, giocatori e squadre reali, le due campagne puntano sul coinvolgimento emotivo delle persone: nella prima, con un messaggio globale di solidarietà; nella seconda, dando prospettiva ai loro progetti futuri.
    Da segnalare, in tutte e due, l’omaggio alla storia del calcio grazie alla collaborazione con il grande Pelé, il più forte calciatore di sempre e alla presenza delle maglie storiche del club friulano.

    Lo scorso febbraio, Mastercard ha pubblicato il video 22 Lingue all’interno della campagna #StartSomethingPriceless.
    In qualità di sponsor ufficiale della UEFA Champions League, Mastercard ha voluto celebrare l’universalità e la forza aggregativa del calcio, organizzando una partita tra due squadre composte da ventidue giocatori amatoriali provenienti da altrettanti paesi che, nell’arco di una partita, diventeranno un gruppo di amici.
    In palio per gli undici vincitori c’era il biglietto per la finale della Champions League, ma per tutti i partecipanti la sorpresa “priceless” è stato l’incontro con Pelé.


    In alto: Frame dal video “22 Lingue”. (Fonte: youtube.com)

    Nel filmato si vede chiaramente come la diffidenza iniziale tra i vari giocatori sparisca nel momento in cui questi cominciano a giocare, per poi trasformarsi in amicizia quando rientrano negli spogliatoi. In questo percorso di cambiamento, il legame ai valori di crescita e condivisione del brand è affidato alle maglie dei giocatori, gialle e rosse proprio come i colori istituzionali di Mastercard.

    Storia e risonanza più locali e specifiche per la campagna The Auction, con cui Udinese Calcio e Dacia Italia trasformeranno una partita di calcio in un’asta pubblica e undici maglie in altrettanti pezzi da collezione.
    Infatti il prossimo 8 aprile gli undici giocatori dell’Udinese scenderanno in campo, contro la Lazio, indossando undici maglie storiche della squadra e, in contemporanea, verrà aperta un’asta sul sito d’aste Catawiki.it nella quale le stesse maglie verranno battute e vendute. Le maglie in campo saranno delle copie ma gli originali sono di proprietà dei tifosi che così, grazie alla vendita, avranno a disposizione i soldi per esaudire il loro sogno nel cassetto. Banditore d’eccezione sarà Ciro Ferrara.


    In alto: Frame dal video “Dacia The Auction”. (Fonte: youtube.com)

    Quel giorno le sfide saranno più d’una. Si giocherà in campo e fuori e a sudare, questa volta, non saranno soltanto i giocatori. Inoltre è la prima volta che una squadra di Serie A scende in campo con undici maglie diverse e l’impatto sicuramente sarà forte.
    Bene quindi per l’Udinese che in questo modo rafforza il legame con i propri tifosi e con la propria storia di club sportivo, e bene anche per il main sponsor Dacia, fautore e artefice di questa interessante iniziativa.

     

    Info e dettagli:

    • Mastercard e Pelé ai fan della UEFA Champions League: lo spirito di squadra non ha prezzo, su newsroom.mastercard.com
    • Dacia e Udinese lanciano ‘Dacia The Auction’, su udineseblog.it

     

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *