• Il Tatuaggio di stoffa è a pagina 42

    by  • 9 Agosto 2010 • Il tatuaggio di stoffa • 3 Comments

    Con piacere vi segnalo l’articolo uscito ieri sulle pagine del quotidiano La Repubblica “La mia T-shirt. Tatuaggi di stoffa per dire chi siamo” .


    Simone dei Dolcevena mi chiama verso le 11 di mattina ma io non posso rispondere. Dopo quasi un’ora mi invia un sms: “Su Repubblica di oggi c’è un articolo sulle t-shirt come forma di comunicazione e il titolo è Tatuaggi di stoffa, come quello del tuo libro!!!”
    Arrivo alla fine del messaggio che sono un po’ preoccupato. Poi, dopo averne ascoltato il testo al telefono, sorrido e penso che a volte ci sono titoli che, proprio come i veri tatuaggi, sono duri a sparire e te li vuoi portare addosso per tutta la vita.

    Qui e qui gli articoli di Ilaria Zaffino e di Michela Gattermayer.

     

    3 Responses to Il Tatuaggio di stoffa è a pagina 42

    1. LVP
      9 Agosto 2010 at 18:55


      Non solo non hanno messo il nome dell'autore, cioé il tuo, ma oltretutto il testo dell'articolo riassume la ricerca fatta da te per il libro… sono senza parole! E non posso commentare su Repubblica, ma sarebbe da segnalare questa mancanza di stile!

      Certo, anche la tua casa editrice non mi sembra che si 'spertichi' per sottolineare l'appartenenza dello scrittore Claudio Spuri alle sue scuderie… basta che figuri il loro nome!

      Vabbè, noi lo sappiamo e non mancheremo di sottolinearlo 🙂

    2. utente anonimo
      13 Agosto 2010 at 15:57

      Che vergogna. Conoscendo "la Repubblica" ed i loro articoli è una conferma. Cosa sarebbe costato citare il tuo libro?
      Bah. Caro Klauser, almeno puoi dire che chi non ha talento creativo, ruba come può. Tipico italiano.

    3. klauser
      26 Agosto 2010 at 16:09

      Ragazzi, vi ringrazio per l'interesse. In generale sono d'accordo con voi, e con coloro che mi hanno detto le stesse cose a voce, ma voglio specificare per correttezza che il titolo del libro, della data di pubblicazione e della casa editrice sono stati comunque citati.

      È chiaro che la mancanza del mio nome all'interno dell'articolo non mi ha fatto piacere, ma credo sia stata solo una svista involontaria,
      Per questo ringrazio La Repubblica per l'interesse nei confronti del libro e la Tunué per il lavoro di promozione svolto.

      Qui la notizia sulla pagina facebook della Tunué.
      Qui potete scaricare l'articolo dal sito Repubblica.it. Il file da scaricare è quello con l'anteprima di Cesare Pavese.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.