• Mineros: magliette per tutti

    by  • 8 novembre 2010 • Marketing e Pubblicità, Pensieri e parole, Religione, Solidarietà e sensibilizzazione • 1 Comment

    L’avventura dei trentatré minatori cileni ha fatto il giro del mondo. Poco più di due mesi di speranze e due mondi così lontani, uno sopra e l’altro sotto, tenuti vicini da una serie di magliette che nel susseguirsi dei giorni hanno rappresentato un efficace mezzo di solidarietà e di incoraggiamento morale.


    Testimoniare un pensiero e spazzare via centinaia di metri di terra da sopra la testa. Una maglietta può servire anche a questo.
    L’impulso pù forte viene dal mondo del calcio, colpito dalla presenza di Franklin Lobos, ex calciatore della nazionale cilena, tra gli sfortunati minatori. Così, oltre ad alleviare la brutta avventura con la visione in diretta della partita tra Cile e Ucraina del 7 settembre, eccolo partecipare con una buona serie di iniziative.
    La prima è quella della stessa nazionale cilena che, durante le prime settimane di agosto, invia proprio a Lobos una maglietta autografata da tutti i giocatori della squadra e dall’allenatore Marcelo Bielsa. A seguire, il 10 settembre, arrivano due magliette dell’attaccante del Barcellona David Villa: una autografata e un’altra personalizzata con la scritta “Ánimo mineros” al posto del nome del giocatore (qui il video). Qualche giorno più tardi è addirittura il grande Pelé a mandare una maglia firmata della nazionale brasiliana. I primi di ottobre si fa sentire anche il Real Madrid che firma trentatré magliette con il numero “33” e con la scritta “Fuerza mineros” (qui la galleria fotografica), mentre in Italia, a salvataggio ormai concluso, è il turno dei giocatori della Roma che, durante il riscaldamento prima della partita di campionato e su iniziativa del compagno di squadra cileno David Pizarro, indossano una maglia bianca con il numero “33” e la scritta “Bentornati” (qui la galleria fotografica).
    Chiuso il capitolo sportivo, l’ultima che vi racconto è invece una maglietta di carattere religioso. Questa volta la indossano direttamente i trentatré eroi che uscendo, il 14 ottobre, dalle viscere della terra, mostrano al mondo intero una maglietta con i colori e la stella della bandiera cilena e con le scritte “Gracias Señor” e “Thank you Lord” sul davanti, “Jesus” sulla manica e infine, sul retro, un brano estratto dalla Bibbia (qui la galleria fotografica).
    Magliette da indossare e sorprese da scoprire certo non mancheranno agli eroi di San José.

     

    One Response to Mineros: magliette per tutti

    1. utente anonimo
      20 novembre 2010 at 14:11

      Bentornati, sani e salvi!!

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.