• T-shirt con chitarra

    by  • 27 Aprile 2007 • Curiosità, Pensieri e parole • 21 Comments

    Un mio amico chitarrista ha pensato bene di disegnare la sua chitarra sulla maglietta che usa per andare a dormire.

    Un semplice segno blu di pennarello sulla parte davanti di una vecchia t-shirt bianca.

    “Perché?” gli ho chiesto e lui… “così la sento più vicina”

    🙂

     

    21 Responses to T-shirt con chitarra

    1. utente anonimo
      29 Aprile 2007 at 15:55

      Idea alquanto originale!pensare che sulle t-shirt che indosso con più frequenza ho disegnato la mia faccia per non dimenticare chi sono quando esco 😉

    2. utente anonimo
      30 Aprile 2007 at 14:24

      Certo… una t-shirt come carta d’identità o come pillola della memoria non mi era mai capitata :)…

      …bisognerebbe sentire il parere di chi sta di fronte!!!!!!

    3. utente anonimo
      2 Maggio 2007 at 09:06

      Eppure sono in molti ad utlizzarla spesso con finalità diverse.Diciamo che oramai stanno prendendo il posto dei tradizionali block notes!E poi siamo o no nell’era moderna?! 🙂

    4. utente anonimo
      2 Maggio 2007 at 12:51

      E perchè no ad una t-shirt riservata alle più audaci.”Messaggi di cotone” questo il titolo di un articolo riportato su di una nota rivista:la t-shirt che facilita l’abbordaggio, una frase ad effetto stampata su fondo nero ed un numero di telefono ben visibile che lui interessato non potrà fare a meno di annotare! 🙂

    5. klauser
      3 Maggio 2007 at 20:35

      Ormai ci sono tanti esempi come questo citato. La facilità, la velocità di produzione e certamente un’ottima possibilità di esposizione dei messaggi scritti hanno trasformato le nostre t-shirt. 🙂

      Di che articolo parli?

      Mi puoi info a riguardo?

    6. utente anonimo
      4 Maggio 2007 at 10:29

      Parlo dei cd. “messaggi di cotone”.Il sito è il seguente: http://www.mymarketing.net e segui la seguente procedura:clicca su

      -osservatorio

      -dalla redazione

      -sotto la lente

      -a destra su indice

      -cerca articolo 3/7/07

      Notizie invece sulle “slogan t-shirt” le trovi su “lei.excite.it” clicca su Tag più popolari, poi su Moda e poi su messaggi di cotone.

      Buona ricerca! 🙂

    7. utente anonimo
      4 Maggio 2007 at 19:44

      Dimenticavo..a proposito di abbordaggio digita “T-bros.net”è stata creata la “t-shirt per conquistare”.Ho trovato anche un ulteriore approfondimento a quanto da te già scritto su “maglietta che suona”,vai su http://www.bloo.it e scrivi t-shirt con chitarra. 😉

    8. klauser
      5 Maggio 2007 at 17:06

      Tanta carne al fuoco… 🙂

      Per quanto riguarda l’articolo su MyMarketing, mi viene in mente il discorso fatto nel libro sulla possibilità di trasformare la t-shirt in un supporto mediatico e soprattutto sulla facilità di puntare sulle sue reali possibilità di interazione.

      Passando al sito di Excite, le immagini mi hanno ricordato, a livello grafico, i grandi slogan a sfondo politico e ambientalista creati nei primi anni 80 dalla stilista Katharine Hamnett che non a caso continua a percorrere la sua strada… vedi sito: http://www.katharinehamnett.com

      Se clicchi su in basso alla pagina su TAGS: Tshirt, puoi trovare un’altra interessante info 🙂

      Per quanto riguarda T-bros già ero a conoscienza del sito e dell’idea.

    9. utente anonimo
      6 Maggio 2007 at 14:35

      Come pensavo..informatissimo!Mi dici che nel libro parli della possibilità di “trasformare la t-shirt in supporto mediatico”,in particolare cosa intendi?.Ho visitato il sito che mi hai segnalato,a dire il vero non ero a conoscenza della stilista K.Hamnett,veramente interessante l’articolo “clean up or die”sull’inquinamento/distruzione ambientale causato dall’industria tessile,sui suoi risvolti sulle precarie condizioni di lavoro,sulle colture di cotone nei paesi più poveri.Per non parlare poi del “world wide nuclear ban now”.Davvero interessante! 🙂

    10. klauser
      8 Maggio 2007 at 18:18

      Per supporto mediatico intendo la capacità che ha la t-shirt di veicolare e rendere facilmente fruibile una qualsiasi comunicazione. Come un manifesto, la t-shirt parla ma fa ancora di più, si muove con il corpo, sfruttando al massimo la sua iniziale funzione di indumento. Si muove e per questo è ancora meglio di un manifesto 🙂

    11. utente anonimo
      11 Maggio 2007 at 15:43

      A proposito di t-shirt per conquistare,ho trovato un’altra novità si chiama “SHYNO..la t-shirt ora serve a cuccare…via sms”.Per maggiori dettagli vai su “guide.dada.net/lifestyle”. 🙂

    12. klauser
      11 Maggio 2007 at 18:02

      Ho alcune loro promocard con la velina bionda come testimonial ma non mi ero ancora informato nei dettagli.

      Credo si tratti più o meno della stessa idea di http://www.t-bros.net, segnalato anche da te (Il sito istituzionale non si apre ma puoi andare su http://www.stile.it/news e scrivere t-bros nel cerca).

      Non so chi sia arrivato per primo ma ho saputo di t-bros già da quando stavo raccogliendo documentazione per il libro.

      Secondo me lo hanno fatto fuori perché era troppo scomodo e pericoloso!!! 🙂

      P.S.

      Come mai tutto questo interesse per le T-shirt?

    13. utente anonimo
      11 Maggio 2007 at 21:35

      T-shirt un pò per passione…ne ho davvero di tutti i tipi..e un pò per curiosità!Parlando di cose curiose lo sai che si potrebbe diventare ninja in un secondo?Guarda le vignette su “www.ninjamarketing.it”e digita t-shirt.E per tutti coloro che avessero subito il furto di un oggetto…direi mmmm…sonoro..c’è una soluzione, vai su “www.ipodjournal.it e anche qui digita t-shirt. 😉

    14. utente anonimo
      14 Maggio 2007 at 19:09

      Che c’è di meglio di una t-shirt in discoteca che..diciamo..potrebbe far passare inosservato chi la indossa?Digita “flahwear”,trovi le t-shirt animate. 🙂

      Ciaocì

    15. klauser
      15 Maggio 2007 at 12:16

      Le conosco 🙂

      Le ho viste in un negozio di Camden town a Londra.

    16. utente anonimo
      15 Maggio 2007 at 13:47

      Come approfondimento a quanto da te già scritto a proposito di “maglietta blog” ti segnalo http://www.haisentito.it.

      Digitando t-shirt,trovi la maglietta che rivela il tuo stato d’animo 🙂

      ciaocì

    17. klauser
      17 Maggio 2007 at 12:49

      …tipo la nuvoletta dei fumetti 🙂

      comunque complimenti per la documentazione!

    18. 23 Maggio 2007 at 10:33

      Io con le t-shearts vorrei mandare messaggi d’amore in tutto il mondo…

      Complimenti per il blog!

      Valentina

    19. klauser
      23 Maggio 2007 at 12:23

      non avevo dubbi 🙂

      …e se ci fosse la possibilità anche in tutto l’universo, vero? 🙂

    20. utente anonimo
      27 Maggio 2007 at 17:47

      News!News!Digita su qualsiasi motore ricerca

      -“play-shirt” trovi le magliette personalizzabili;

      -“t-shirt Groove Rider”..iPod si indossa come una t-shirt;

      -“t-shirt ubriaca” per gli amanti del vino e della birra.

      Buona ricerca 🙂

      ciaocì

    21. 17 Aprile 2013 at 23:42

      le magliette personalizzate spesso sono molto carine e sono un e ottimo mezzo di comunicazione

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.