• Una maglietta in grande

    by  • 29 Luglio 2009 • Marketing e Pubblicità, Sport • 3 Comments

    Siamo a Città del Capo in Sudafrica dove per festeggiare i prossimi Mondiali di Calcio 2010, sembra che non abbiano problemi di spazio.


    Per un momento mi è tornato alla mente il mitico spot del pennello Cinghiale, ve lo ricordate? Non c’erano magliette in quella pubblicità, ma anche lì, in fondo, si parlava di un grande gesto da compiere.
    Oggi, a distanza di vent’anni al posto di un pennello c’è una maglietta; grande per poter rivestire la facciata di un palazzo e ancora più grande per ricordare al mondo intero un grande evento come il primo Mondiale della storia in terra africana.

     

    3 Responses to Una maglietta in grande

    1. utente anonimo
      31 Luglio 2009 at 20:02

      che c’entra il pennello con i mondiali di calcio?

    2. klauser
      1 Agosto 2009 at 15:46

      L’ho accennato nel post. Mi è venuto in mente quello spot perché anche lì si parlava di una grande parete da colorare. Nella pubblicità ci pensa l’inbianchino con pennello e vernice mentre in questo caso è bastata una “semplice” maglietta.

    3. utente anonimo
      4 Agosto 2009 at 03:38

      vabbe’ ma con il pennello non si gioca a calcio

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.